Giovedì, 20 Gennaio 2022
A+ R A-

Articolo del 14 luglio 2017 dal giornale La Stampa

cof

Articolo interessante riguardante uno strumento messo da parte nonostante la sua rilevanza storica e artistica. Interessante la parte finale dell'articolo in cui si afferma che non si capisce il senso della lettera del maestro organaro Ruffatti, tra i migliori al mondo, a distanza di dodici anni dal fatto. Inoltre si dice che non bisognerebbe alimentare sterili polemiche, ma dopo 12 anni a cui si aggiungono i 5 anni per arrivare al 2022, totale 17 anni, di questo organo prezioso ancora non vi è traccia nell'auditorium. Per conoscenza, l'orchestra RAI continua ad utilizzare uno strumento elettronico in sostituzione dell'organo a canne e questo rende nulle tutte le esecuzioni artistiche con l'organo elettronico della prestigiosa orchestra.