Sabato, 20 Agosto 2022
A+ R A-

Organisti in America

La situazione lavorativa degli organisti in Italia è alquanto sconosciuta al resto della popolazione. In questo caso per organisti intendo coloro che hanno il titolo di maestro avendo conseguito un regolare diploma o laurea in organo. Non posso qui considerare tutti coloro che invece suonano l'organo in chiesa per diletto, non per cattiveria, ma solo perchè do per scontato che di professione fanno altro e quindi già retribuiti.

Il 98% dei maestri organisti suona in chiesa, sia per servizi occasionali che continuativi, percempendo qualche somma di denaro che nella maggior parte dei casi è esigua e non ufficiale. Sicuramente un'ora di un organista costa meno di un'ora di un idraulico o un meccanico o un informatico. Eppure ....

Nel nostro carissimo e amato paese, la professione di organista non esiste poichè nessuno ha mai voluto riconoscere questa professione.

Nella Germania di Johann Sebastian Bach esistevano già i concorsi per diventare organista da chiesa, dopo trecento anni da noi ancora non si vedono. Ma non importa, gli organisti andranno sempre avanti!

Per questione di tempo non mi è possibile tradurre il sito intero, ma per chi fosse curioso cliccando qui si può scoprire il mondo organistico americano con tanto di tariffe orarie e stipendi annuali. Probabilmente dovremo aspettare il quarto millenio. Il sito ufficiale americano è www.agohq.org

 

1Corinzi 15

..... Perciò, fratelli miei carissimi, rimanete saldi e irremovibili,

prodigandovi sempre nell'opera del Signore,

sapendo che la vostra fatica non è vana nel Signore.